La Cappella Pontano: «un libretto co’ fogli di marmo»


Cappella Pontano
Cappella Pontano

In una Guida de’ forestieri, curiosi di vedere, e d’intendere le cose più notabili della Regal Città di Napoli, pubblicata nel 1685 dall’Abate Pompeo Sarnelli, si legge:

Non deve curioso alcuno lasciar di vedere, e considerare questa picciola Chiesa, che potrei chiamare un libretto co’ fogli di marmo scritto di dentro, e di fuori in versi, ed in prosa dal celebratissimo Poeta, ed Oratore Giovan Pontano nel 1492.

È la Cappella Pontano, fatta costruire nel 1492 da Giovanni Gioviano Pontano (1429-1503), illustre letterato e poeta del nostro Umanesimo, come tempio funerario per la moglie Adriana Sassone. Si trova lungo il Decumano Maggioredella Napoli greco-romana, odierna via Tribunali, adiacente alla Chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta.

Interno della Cappella
Interno della Cappella

Dedicata alla Vergine e a San Giovanni Evangelista, essa accoglie un vero e proprio antiquarium epigrafico costituito da dodici brevi epigrafi poste sulle pareti esterne e otto epigrafi funerarie collocate all’interno, tutte composte dal Pontano in latino (lingua che usò in maniera magistrale per l’intera sua produzione letteraria), più una piccola collezione di sette iscrizioni di epoca classica (due greche e cinque romane), forse rinvenute nei sotterranei di Santa Maria Maggiore.

Sfogliamo dunque il «libretto co’ fogli di marmo» che promette la Guida del Sarnelli, raccogliendone il caloroso invito a non «lasciar di vedere, e considerare questa picciola Chiesa».

Sulle pareti esterne di grigio piperno si leggono, in dodici tavole di marmo poste ai lati di piccole finestre, tra una lesena e l’altra, degli apoftegmi, delle massime indirizzate ai suoi concittadini dal Pontano intellettuale, che sente il peso della sua funzione pubblica e assurge quindi a guida morale per i passanti, quasi come un poeta vate.

Alle pareti interne della cappella è invece affidato – oltre al singolare epitaffio composto per se stesso – il pianto dell’uomo Pontano per i suoi affetti più cari, ossia la moglie, i figli e l’amico letterato Pietro Gulino detto Compadre, pianto che può essere ascoltato dal devoto avventore o da chi tra i passanti voglia entrare e dialogare più intimamente coi sentimenti del poeta.

Affresco dell'altare
Affresco dell’altare

Entrando colpisce subito l’essenzialità dell’ambiente, un unico vano rettangolare con una volta a botte in cui, oltre alle iscrizioni, non vi sono particolari ornamenti se non: un trittico affrescato sulla parete di fondo con la Madonna, il Bambino e i santi Giovanni Battista e Giovanni Evangelista (probabilmente opera di Francesco Cicino da Caiazzo); un altare di epoca settecentesca che accoglie un’altra epigrafe latina, incorniciata da preziosi marmi variopinti; il pavimento maiolicato a formelle esagonali con diversi motivi.

Particolare del pavimento
Particolare del pavimento

La solenne semplicità dell’interno, così come l’elegante sobrietà dell’esterno, è volutamente ricercata e finalizzata a focalizzare tutta l’attenzione del visitatore sulle iscrizioni, come se la cappella fosse stata concepita unicamente per contenerle, e non fosse altro – per riprendere l’immagine della Guida – che un’enorme e preziosissima rilegatura di mattoni e cemento per tenere insieme quei «fogli di marmo» che recano i pregevoli componimenti in versi (distici elegiaci) e in prosa del Pontano.

L’intento che soggiace alla realizzazione della cappella appare quindi squisitamente letterario, oltre che commemorativo. Con questo piccolo gioiello nel cuore di Napoli Giovanni Pontano ci ha lasciato un monumento unico nel suo genere, un elegante esempio di architettura rinascimentale tutto da… leggere!


Articolo pubblicato su «Il Pensiero Libero», Anno V – N. 6 (Giugno 2014), p. 7
(vai al numero)

Per le informazioni sulla vita e sulle opere di Giovanni Gioviano Pontano
http://www.treccani.it/enciclopedia/giovanni-pontano/

Per ulteriori informazioni e una ricca galleria fotografica sulla Cappella Pontano http://www.ilportaledelsud.org/cappella_pontano.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...